mercoledì 5 gennaio 2011

La Befana

Anche l'ultima festività del periodo natalizio è ormai arrivata.
Il 6 gennaio , giorno dell'Epiania, i paesi cattolici festeggiano l'arrivo dei Re Magi
presso la capanna in cui, secondo la tradizione,
è nato Gesù Bambino.
I Re portarono in dono oro, incenso e mirra,
simboli rispettivamente di regalità, di divinità e di redenzione.

Nella tradizione italiana, il posto dei tre generosi Re è stato occupato dalla Befana,
una boniaria vecchina che, a cavallo di una scopa, attraversa i nosti cieli per consegnare dolci e caramelle ai bambini buoni e cenere e carbone ai bambini cattivi.

Secondo la leggenda, la Befana era una vecchina alla cui porta, il 6 gennaio di tantissimi anni fa,
i Re Magi bussarono per chiedere indicazioni sulla strada per Betlemme.
La donna non capì la richiesta e non seppe dar loro nessuna indicazione.
I Re Magi le chiesero allora di unirsi a loro, ma lei rifiutò, perché aveva molto lavoro da sbrigare.
Dopo che i Re Magi se ne furono andati lei capì di aver commesso un errore,
ma ormai era troppo tardi per rimediare!
Da allora ogni anno, la notte tra il 5 e il 6 gennaio, la Befana
vaga per il cielo alla ricerca di Gesù e si ferma nelle case in cui c'é un bambino
per lasciare un dono, nella speranza che quel bambino sia Gesù.

2 commenti:

  1. Che bella leggenda, giuro che non la conoscevo...si dà sempre per scontato tutto quando si è bimbi, poi si cresce e ci si dimentica di scavare nel significato dei simboli.

    RispondiElimina
  2. Che bella storia! Sai che non la conoscevo?

    RispondiElimina